logo

RILIEVI INTEGRATI MULTI-BEAM LASER SCANNER RILIEVI BATIMETRICI MULTI-BEAM  E SINGLE-BEAM
CON SISTEMA GPS IN MODALITA'(Rtk) O STAZIONE TOTALE ROBOTICA

METODOLOGIE DI RILIEVO

INQUADRAMENTO PRELIMINARE

L'inquadramento dell'area da indagare rappresenta la prima fase di un procedimento che si articola su una complessa rete di rapporti tecnici. L'area oggetto di indagine dovrà quindi essere puntualizzata attraverso l'individuazione di una serie di punti noti (minimo 4) di cui sono conosciute le tre dimensioni (x, y, z, oppure i riferimenti cardinali: est, nord, quota), il tutto, possibilmente, nel sistema nazionale (Gauss-Boaga) al fine di impostare al software di acquisizione i 7 parametri per una corretta collocazione dei rilievi. L'alternativa potrebbe essere rappresentata da un rilievo effettuato in WGS84 oppure attraverso il sistema cartesiano ritenuto idoneo dalla committenza.

 

I punti dovranno circoscrivere, quanto più precisamente possibile, la zona interessata dalle operazioni, così da creare una maglia regolare che, attraverso la successiva fase di rilievo con il sistema GPS, consentirà l'elaborazione di un "coordinate system" georiferito localmente e perfettamente inserito nel sistema scelto. I punti sopra riferiti dovranno essere caratterizzati dalla cosiddetta "stazionabilità", caratteristica questa che rende gli stessi idonei a poter essere considerati punti di riferimento: "Stazioni Reference" per i rilievi RTK (Rilievo in tempo reale).

 

Ciò consentirà al fruitore della costituenda rete di riferimento di poter eseguire, anche nel futuro, ogni tipo di rilievo necessario per conoscere la reale situazione batimetrica e/o topo-geografica dell'area da indagare.